mercoledì 16 ottobre 2013

breve storia di (quasi) tutto - bill bryson

"Abbiamo raggiunto [noi umani] una posizione di spicco in un tempo sorprendentemente breve. Uomini dal comportamento moderno sono in giro solo per lo 0,01% della storia della Terra - quasi nulla - ma anche solo esistere per questo breve tempo ha richiesto una buona dose di fortuna. Siamo solo all'inizio. Ed il trucco, ovviamente, è fare in modo di non arrivare alla fine. Questo richiederà con certezza quasi assoluta molto di più che una serie di colpi di fortuna."

Chiude così, Bill Bryson, il suo viaggio attraverso il sapere dell'umanità, un viaggio condotto anche nelle menti e nelle abitudini dei suoi protagonisti. Ci parla di bivi, Bill Bryson, dei momenti in cui l'immagine del mondo e dell'universo cambiò di volta in volta grazie alle intuizioni di menti eccezionali, spesso eccentriche, a volte decisamente folli, ma tutte in grado di ridisegnare noi stessi e ciò che ci circonda su modelli sempre più accurati e veritieri.


Un viaggio condotto tra universi in espansione e particelle subatomiche, ma soffermandosi sempre e soprattutto sulla vita:
"quell' irrefrenabile impulso di esistere solo per esistere."

un must read,
anche per chi già mastica di scienza, solo per l'humour con cui riesce a mettere giù cose anche molto complesse

Breve storia di (quasi) tutto
Bill Bryson
Guanda