lunedì 19 gennaio 2015

profumo di jitterbug - tom robbins

Il mondo ha bisogno di più Tom Robbins. Alobar e Kudra trovano la chiave dell'immortalità e nel loro vagare per i secoli da eterni amanti, si portano dietro Pan, il dio caprino fuggiasco da un'Arcadia ormai invasa da profeti e da folli seguaci di culti esclusivi.
Alobar e Kudra continuano a vivere anche grazie a pratiche sessuali mistiche e a una zuppa di barbabietole, che ho provato ma non vi consiglio. Il dio Pan è invisibile,  l'uomo moderno non può vederlo, ma lo sente perché puzza di selvatico. Ecco perché il profumo; il profumo di Jitterbug mistifica la presenza di Pan negli scantinati come nelle strade di Parigi. Del mondo. Una figura celebra McKenna, il filosofo psichedelico.
Tornando all'autore, a parte Fernanda Pivano non s'è letto in giro un granché su Tom Robbins. Sarà il nostro malaugurato snobismo verso la cultura hippy, etichettata come fricchettona?


Profumo di Jitterbug è un solidissimo racconto che si snoda attraverso i secoli, ben disseminato di chicche alla Umberto Eco, ma decisamente più leggero, ironico, saltellante, su e giù dalle righe rispetto all'illustre accademico. Tom Robbins non vuole stupirci con la sua saccenza,Tom Robbins vuole rivoltarci le carte in tavola, vuole condurci dove spesso ci voltiamo dall'altra parte, ridipingendo il quadro dell'universo in chiave a volte grottesca, a volte sarcastica, surreale, dimostrandoci che il tempo non esiste e che anzi è l'eternità ad esistere, ma la trovi solo nel presente.
Profumo di Jitterbug è uno di quei libri capaci di farti vibrare così profondamente che potresti anche commuoverti ogni tot pagine. Ma ridi molto più spesso.
Capolavoro.
Assoluto.

Chi dovrebbe leggerlo
Tutti quelli che abitualmente leggono Dan Brown, Cinquanta sfumature, eccetera. Sono loro che hanno più bisogno di leggerlo. Ma lettori incalliti di dogmi, predicatori e persone con la testa sulle spalle ne stiano alla larga.


Mary Poppins

E' il capolavoro di Tom Robbins, e Tom Robbins è il mio metro per decidere con chi prendere l'aperitivo. E' un peccato che non ti sia piaciuta la zuppa di barbabietole. Onestamente: ci contavo. Ma possiamo continuare con l'aperitivo.