sabato 8 febbraio 2014

mezzanotte nel giardino del bene e del male - john berendt

Best seller del New York Times per 216 settimane di seguito.
Savannah lo pronunci più o meno come savana in italiano, sì dove corrono le gazzelle.
Siamo nell'esotico del Dixieland urbano, quello con un sacco di alberi grossi nei parchi e nei viali, alberi pelosi, giganteschi

Davanti agli alberi (pelosi e giganteschi)
le auto
i passeggini
gli uomini - anche i neri e anche Forrest Gump
diventano piccoli piccoli piccoli. Un bell'immaginario, per un europeo.
Oggi puoi verificarlo da te con street view.

Chi c'è a Savannah all' epoca prima di google?
Il travestito LadyChablis e Minerva, sacerdotessa Voodoo.
Un antiquario snob. Un sacco di VIP festaioli.

Certe cose restano così solo al sud. dai Dixie
Al nord i rampanti parlano di soldi anche a cena.
Sembra lo facciano per impressionare le cameriere
Invece impressionano anche le giornaliste della CNN.

Al sud, invece, sono ricchi e con un gusto incredibile.
Anche per le provocazioni raffinate.
Fanno gli antiquari, non  i maghi della finanza.

John Berent finisce per farti piacere l'assassino di un marchettaro.
Forse accade perché John Berendt è di New York. A New York gli assassini sono noiosi e infimi.

Sostanzialmente a New York parli di dissoluzione
a Savannah o New Orleans di decadenza.

E' davvero una questione di clima.
Dove fa più caldo la gente tromba di più e va più spesso ai party. E' un dato scientifico.
Poi succedono casini.
Qualunque casino è sempre meglio dei derivati.

Savannah due New York zero.

Premio Pulitzer
Per la non-fiction.
O pensavate che una storia del genere fosse stata inventata?
Buon giorno! La realtà, come sempre, supera la fantasia!
Hai voglia a cercare nel fantasy storie davvero incredibili!
Per fortuna ci sono i sud.

Bello il lavoro di Eastwood, ci ha ricamato su un film magnifico.
Ma il libro è... qualcosa di immancabile, insuperabile.
Sembra leggere Truman Capote.
Almeno per l'ambientazione, ma un po' più solare, più divertente.

Masterpiece.