domenica 17 luglio 2016

B come Birra - Tom Robbins

Questo libro sembrava proprio scritto per me, e come per magia me lo ritrovo tra le mani appena uscito. E' stata la stessa fatina che fa materializzare la biancheria lavata e stirata nei cassetti dei maschi. Non so francamente cosa aspettarmi, perché Tom Robbins è l’unico scrittore veramente capace di tutto. 
Infatti, soltanto lui: sto leggendo la storia della birra spiegata ai bambini, e non dal solito zio fricchettone ma da una ‘Fatina della Birra’ (che non è quella dei cassetti dei maschi) materializzatasi nella cameretta di Gracie, dopo la prima (accidentale) sbronza.
Tom Robbins non poteva usare un espediente meno politically correct per spiegare la birra ai suoi veri lettori: gli adulti. Immagino quanti padri abbiano sussultato nel leggere le prime pagine, per poi scoprire che gli adulti quanto i bambini hanno bisogno di capire meglio una bevanda che, come il cane e il cavallo, ci accompagna dalla notte dei tempi.

La sua arte, e non si smentisce neanche in 134 pagine, attinge a una cultura ricca sfondata; Tom Robbins è l’unico capace di farti credere che sta raccontando una balla colossale mentre racconta un fatto vero, e perfettamente verificabile presso fonti attendibili.
“Stai attenta. Quando si considera la birra come un mezzo, è meglio tenere a mente che è scarsamente affidabile. Effettivamente è un vecchio bidone. Un carro spinto e trainato da forze dimenticate, spiriti agricoli come l’antico spirito del grano e della terra. Un caro, mia cara, che può facilmente sbandare e finire fuori strada”
Passa abilmente dall’orzo che cinquemila anni fa fermentava a el Fayyum, in Egitto, ai luppoli, ai lieviti e a come si fabbrica la birra scura. Una serie di chicche e dettagli introvabili, snocciolati in forma di fiaba o di paradosso per amanti e intenditori, e altri aforismi, lasciati in giro qua e là dallo zio Moe, il fricchettone:
“Ogni volta che qualcuno va in un centro commerciale perde un pezzetto della sua anima”
Imperdibile per gli amanti della birra e di Tom Robbins.

Avvertenze: queste 134 pagine (pochine per un Tom Robbins) potrebbero essere fuorvianti per chi affronta l’autore per la prima volta.

Te l'ho regalato sei anni fa, birromane, per il tuo compleanno.
Certo che ci hai messo a recensirlo... Nel frattempo il libro non è più disponibile da Feltrinelli, ma solo su Amazon. Ma stai tranquillo non è certo per la tua recensione tardiva, in ogni caso l'avrebbero letta i soliti tre gatti!









Se ti piace cosa leggo o cosa ne penso, c’è già una piccola probabilità che ti piaccia cosa scrivo.

Qui trovi i miei lavori